L’associazione “Eredità e memoria” ha già promosso e realizzato con entusiasmo diverse iniziative legate al rapporto fra Imola e la Polonia. E nel corso degli anni, la nostra città ha più volte ricordato il contributo del II Corpo d’armata dell’esercito polacco comandato dal generale Wladyslaw Anders, che ha liberato Imola il 14 aprile del 1945, nel corso delle celebrazioni ufficiali.  Non solamente come segno di riconoscimento, ma anche e soprattutto per tramandarne la memoria.

«Dal monumento al soldato polacco all’attivazione di partenariati scolastici tra scuole europee, dall’incontro dei reduci coi nostri giovani impegnati in varie iniziative sul territorio all’organizzazione di diverse mostre come testimonianza di un passato che non deve essere dimenticato, molteplici e diversificati progetti sono stati promossi/realizzati al fine di non dimenticare e perpetuare una memoria
che non può e non deve essere perduta»

Gabriele Ravanelli, presidente dell’associazione.

IL PROGETTO MEMORIALE ANDERS 2020

Il progetto Memoriale Anders-Italia 2020, promosso dall’omonimo comitato nato all’interno dell’associazione “Eredità e Memoria” prevede la
progettazione partecipata di un monumento dedicato al generale Wladislav Anders, comandante del
II Corpo d’armata dell’esercito polacco che ha liberato Imola il 14 aprile del 1945.

Guarda l’incontro e il commento dell’autore L.E. Mattei: “Il percorso per una statua”.

Ultimi articoli